Glossario

All | # A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
There are currently 438 names in this directory
ABC
Analisi proposta da Vilfredo Pareto nota anche come legge 80/20 per la classificazione degli articoli, dei clienti, dei fornitori, etc. Ad esempio: le vendite dei primi 20% degli articoli ammontano complessivamente all'80 % del fatturato.

ADR
Accordo europeo relativo ai trasporti internazionali su strada di merci pericolose (Agreement concerning the International carriage of Dangerous goods by Road).

Aeroporto
Area adibita all'esercizio d'attività aerea – civile e militare – corredata da installazioni e servizi per la manutenzione ed il ricovero degli aerei, per la movimentazione dei passeggeri e/o delle merci (cargo building). Nella moderna concezione di catena logistica integrata tale struttura è connessa con scali ferroviari, autostrade ecc. e, per le merci, anche con piattaforme logistiche.

AGV, Automated Guided Vehicle
Veicolo senza guidatore attrezzato con dispositivi di guida automatica che segue un definito percorso, fermandosi presso ciascuna stazione di lavorazione o assiemaggio, per il carico e lo scarico automatico o manuale dei pezzi.

Anelli angolari (corner casting)
Sono i componenti posti alla base di un contenitore o sacco in cui passano le funi in dotazione al mezzo di trasporto, per assicurare l’unità durante l’intero viaggio. I contenitori ne hanno anche sulla cima per permettere il sollevamento tramite una gru o carrelli.

APS, Advanced Planning & Scheduling
Approccio operativo alla pianificazione e alla schedulazione di un processo che dipende direttamente dai vincoli della capacità produttiva e dalla disponibilità dei materiali.

Armamento
Insieme delle rotaie, delle traverse, dei deviatoi che, poggiato alla massicciata mediante traverse o altri elementi di supporto, costituisce la sovrastruttura ferroviaria.

Articolo
Singola voce di magazzino che si distingue da altri prodotti similari per almeno un carattere (peso, forma, prezzo ecc.), contraddistinto da un proprio “nome” o codice. Dispone di uno specifico “record” nell'archivio anagrafico contenente tutte le relative caratteristiche.

AS/RS, Automated Storage and Retrieval System
Sistema automatizzato di stoccaggio e prelievo della merce, il sistema prevede elevati investimenti iniziali, di contro la potenzialità di movimentazione aumenta considerevolmente.

ASN, Advanced Shipping Notifice
Preavviso in formato elettronico dell'arrivo di un carico di merce al seguente passaggio della supply chain.

ATO, Assembly To Order
Tipo di fabbricazione nel quale i componenti o i sottoassiemi sono assemblati e personalizzati solo al ricevimento dell'ordine del cliente.

ATP, Available To Promise
La capacità di promettere, per una certa data, la consegna di un quantitativo di merce, non disponibile al momento dell'ordine, resa possibile da una filiera di approvvigionamento/produzione particolarmente efficiente e affidabile, gestita in modo integrato.

Auto ID, Identificazione Automatica
Modalità per identificare un codice da parte di una macchina (ed inserire i dati automaticamente in un computer). La tecnologia più ampiamente usata, attualmente, è il codice a barre.

Autoarticolato
Insieme costituito da un semirimorchio e dal relativo trattore (veicolo a motore). La lunghezza massima consentita dalla norma CE è 16500 mm, l'altezza 4000 mm, il peso di 36 t (40 t in Italia) per veicolo a quattro assi e di 40 t (44 t in Italia) per veicolo a cinque assi ed oltre, se in trasporto su strada, o di 44 t, se in trasporto combinato.

Autoparco
Infrastruttura per il traffico stradale, in grado di offrire servizi vari alle aziende di autotrasporto, riguardanti soprattutto l'assistenza tecnica.

Autoporto
Infrastruttura al servizio del solo traffico stradale con sedi operative per autotrasportatori, spedizionieri, agenti di trasporto ed operatori del settore, adatta per il magazzinaggio e la movimentazione delle merci. Negli autoporti assumono particolare rilievo i servizi di carattere generale (istituti di credito, posta, trattamento delle informazioni ecc.) e quelli rivolti ai conducenti degli automezzi.

Autoporto di confine
Autoporto ubicato in prossimità di zone di frontiera, tipicamente comunitaria, progettato per lo specifico fine di agevolare le operazioni doganali degli automezzi.

Autostrada viaggiante
Trasporto combinato accompagnato che prevede il caricamento di veicoli stradali completi, con o senza conducente a bordo, su vagoni ferroviari; questi sono di regola a pianale ultrabasso o ultra-ribassato per rendere la sagoma del carro completo compatibile con quell’ammessa dal gabarit ferroviario.

Autotrasportatore
Operatore del trasporto stradale di merce che offre la disponibilità di uno o più autoveicoli aventi dimensioni, portata e carrozzeria conformi alla normativa vigente.

Autotreno
Insieme costituito da un rimorchio agganciato ad un autocarro. La lunghezza massima consentita dalle norma CE è 18750 mm, l'altezza 4000 mm, il peso di 36 t (40 t in Italia) per veicolo a quattro assi e di 40 t (44 t in Italia) per veicolo a cinque assi ed oltre, se in trasporto su strada, o di 44 t, se in trasporto combinato.

Aviocamionato
Trasporto su gomma di pallet/contenitori aerei che viaggiano con lettera di vettura aerea (AWB) per raggiungere l'aeroporto di imbarco.

B2B, Business to Business
Indica generalmente i rapporti tra aziende nel mercato dei prodotti industriali. Quest’ultimo si caratterizza per il fatto che acquirente e venditore perseguono gli stessi obiettivi e hanno simili configurazioni organizzative.

Backflushing
Deduzione, dall’inventario, delle parti componenti usate in un’attività di realizzazione di un assieme o di un subassieme, esplodendo la distinta dei materiali dal conteggio degli assiemi di prodotti.

Backorder
Domanda di merce non evadibile in un determinato momento, il cliente viene avvertito che dovrà attendere per ottenere la merce che ha ordinato, con il backorder l'azienda sostiene una duplicazione di alcuni costi.

Baia
Piattaforma orizzontale, di altezza minima compatibile con i carrelli “transpallet” e/o carrelli a forche e/o.  Attrezzatura di movimentazione appropriata usata come supporto per l’assiemaggio, la movimentazione ed il trasporto di merci e carichi.

Banchina
Spazio intorno alle porte di entrata o di uscita, nel quale vengono posizionati i colli od i bancali di merce in arrivo, in attesa di allocazione, o in partenza, in attesa del carico sul mezzo di trasporto.

Binari operativi
Riferito ad un terminal intermodale sono quei binari utilizzati dove vengono posizionati i carri ferroviari per effettuare le operazioni di carico/scarico delle unità di carico intermodali.

Blocchi d’angolo (Corner Fittings)
Piccole strutture metalliche forate, fissate sugli spigoli inferiori e superiori dei container o solo su quelli inferiori delle casse mobili, atte all’alloggiamento dei twistlock.

Blocco
Termine usato per indicare il sistema di distanziamento dei treni in linea, ovvero l'insieme di impianti che realizzano le condizioni di sicurezza della circolazione dei treni, effettuando il "blocco" dell'inoltro di un treno in una tratta di linea.

Bluetooth
Tecnologia di comunicazione che consente la trasmissione di dati (voce, immagini, etc.) tra il PC e gli accessori di interfaccia, utilizzando onde radio a corto raggio quindi consente l'eliminazione di cavi di collegamento (max. 10 metri).

Bolla di carico
Documento che certifica l'avvenuto ingresso di una data quantità di beni all'interno di un magazzino.

Bolla di entrata
Documento predisposto all’interno dell’azienda, su carta o a video terminale, utilizzato quale supporto di controllo dai ricevitori e che serve a testimoniare l’avvenuto carico della merce, nella qualità e nella quantità effettivamente consegnate dal fornitore.

Bolla di prelievo o di scarico
Documento che certifica l'uscita di una data quantità di merce dal magazzino.

BOM, Bill Of Materials
Lista di tutte le parti, i subassiemi e le materie prime che compongono un particolare assieme, che indica le quantità richieste di ciascuno.

Bond warehouse
Magazzino che opera per conto terzi e che è in grado di custodire una partita di merci lasciata in garanzia dal proprietario, in cambio di un finanziamento o consegnate, in attesa che il compratore produca la necessaria documentazione.

Bordo libero (Freeboard of a vessel)
Distanza presa dal ponte principale a mezza nave, in verticale tra il bordo e l'acqua.

BPR, Business Process Re-engineering
Attività che prevede la reingegnerizzazione del processo di business.

Bulk
Carico omogeneo sfuso, per esempio, petrolio e granaglie, in genere stivato in una zona della nave.

BullWhip
Instabilità che si genera in una catena logistica dovuta all’amplificazione delle oscillazioni nella domanda da valle verso monte all'atto del processamento di un ordine.

Cabotaggio
Trasporto marittimo effettuato nell'ambito di confini nazionali o, quando specificato, di un territorio comunitario. Recentemente il termine è stato esteso anche al trasporto terrestre per indicare un trasporto effettuato da un vettore tra due località di un Paese estero.

Cabotaggio alternativo
Trasporto marittimo effettuato nell'ambito di confini nazionali o, quando specificato, di un territorio comunitario, in questo caso è inteso come alternativo rispetto alle tratte offerte dal tuttostrada (es. linea Genova-Napoli).

Canale commerciale
Insieme delle strutture e delle risorse idonee a consentire il trasferimento di proprietà dei beni dal produttore al consumatore finale. Può essere definito diretto, corto o lungo a seconda della presenza di più intermediari.

Canale distributivo
Insieme delle strutture e delle risorse idonee a consentire la distribuzione dei beni dal produttore al consumatore finale. La via commerciale con cui un’azienda distribuisce le merci.

Canale logistico
Insieme delle risorse e delle strutture, idonee a consentire il flusso fisico delle merci e delle informazioni dai produttori ai clienti e viceversa, quali il recupero degli imballaggi e dei prodotti dismessi ed il supporto tecnico all'assistenza post-vendita.

Carello commissionatore
Carrelli usati dai picker per allestire uno o più ordini, è possibile effettuare il picking anche ad altezze considerevoli grazie ad una pedana che può variare la sua altezza, possono trasportare anche due pallet contemporaneamente.

Carello elevatore a montante retrattile
Carrelli usati principalmente per la movimentazione di pallet, la cui particolarità è il montante retrattile, questo gli da la possibilità di operare in corsie larghe al minimo 2,7 m.

Carello elevatore bilaterale
Carrelli usati principalmente per la movimentazione di pallet, la cui particolarità è la possibilità di movimentare pallet in maniera perpendicolare rispetto al senso di marcia (sia a destra che a sinistra).

Carello elevatore trilaterale
Carrelli usati principalmente per la movimentazione di pallet, la cui particolarità è la possibilità di movimentare pallet in maniera perpendicolare e verticale rispetto al senso di marcia.

Cargo aircraft
Aeromobile destinato al trasporto esclusivo di merci e posta.

Cargo building
Edificio dove opera un handler aeroportuale merce.

Cargo convenzionale
Merce stivata in modo convenzionalmente in contrapposizione a cargo di contenitori e traghetti Ro-Ro.

Carico di lavoro (Work Load)
Quantità di lavoro in avanti assegnato ad un’unità di produzione, per esempio, stazione di lavoro, gruppo di capacità, ecc.

Carosello
Modalità di prelievo utilizzata nei depositi automatici, che prevede lo scorrimento su rulliere dei bancali contenenti la merce, davanti agli addetti al prelievo.

Carrello a cavaliere (Straddle carrier)
Gru a portale, mobile su pneumatici, che solleva, sposta e sovrappone unità di trasporto intermodali movimentandole parallelamente al proprio asse di movimento.

Carrello elevatore (Fork Lift)
Veicolo per la movimentazione di carichi dotato di forche per il sollevamento di contenitori e di pinze di presa per i sacconi.

Carrello frontale (Reach stacker/front loader)
Gru semovente (autogrù) su pneumatici a caricamento frontale che solleva, sposta e sovrappone unità di trasporto intermodali movimentandole trasversalmente al proprio asse di movimento.

Carro “poche fixe”
Carro ferroviario equipaggiato con una tasca destinata a ricevere gli assali di un semirimorchio; tale tipologia di carro consente il carico alternativo di casse mobili.

Carro a doppia capacità
Piattaforma ferroviaria concepita per il carico di container sovrapposti su due livelli, questo metodo non è utilizzo in Italia per la presenza di un gabarit ferroviario troppo basso.

Carro ribassato (Low Loader Wagon)
Carro ferroviario con piano di carico ribassato, rispetto all'altezza standard di 1175 mm sul piano del ferro (rotaia), adatto al caricamento delle unità di trasporto intermodale più alte rispettando ugualmente il gabarit ferroviario di linea.

Carro ultrabasso
Carro ferroviario avente piano di carico a quota di 300 mm circa sul piano del ferro, utilizzato per il trasporto combinato strada-rotaia accompagnato.

Cassa mobile (swapbody)
Unità concepita per il trasporto di merce, utilizzata soltanto nel trasporto strada-rotaia, e generalmente non rinforzata per essere sovrapposta quando carica, simile ad un container, ma con dimensioni diverse: larghezza 2,50 m., altezza 2,62 m., lunghezza 7,15 – 12,50 – 13,60 m.

Cassa mobile scarrabile
Cassa mobile dotata di gambe di appoggio estraibili. Questa UTI ha la possibilità di essere disaccoppiata dalla motrice o rimorchio che la trasportano su strada ed essere posizionate sotto ribalta dall'autotreno senza l'ausilio di una gru. Queste CM sono quelle aventi lunghezza pari mt. 7,150 – 7,420 – 7,820. Le CM da mt. 9,5 – 10,5 – 12,5 – 13,6 non possiedono le gambe di appoggio.

Catasta
Metodo di messa stock della merce che non prevede l'utilizzo di scaffalatura, infatti le UdC vengono semplicemente sovrapposte.

Catena del freddo
Insieme delle attività di produzione, stoccaggio, trasporto e commercializzazione richieste da certi beni, generalmente alimentari, che subirebbero irrimediabili variazioni qualitative se esposti a una temperatura superiore a -20 gradi.

CDU, Centro Distribuzione Urbano delle merci
"Sono i ""terminali"" delle reti di trasporto merci incaricati di distribuire le stesse all'interno di una città o di un’area urbana."

Ce.Di., Centro Distributivo
Struttura variamente articolata e di capacità variabile, per il ricevimento, lo stoccaggio e la consegna della merce ai punti di vendita nel settore dei beni di largo consumo.

Centro merci
Struttura simile ad un interporto, ma in genere di minori dimensioni, é un'infrastruttura utilizzata per il trasporto intermodale, con prevalente attività di magazzinaggio e movimentazione delle merci.

CFR, Cost and Freight
"Clausola Incoterms ""Costo e nolo"": il venditore adempie l'obbligo di consegna nel momento in cui la merce ha oltrepassato la murata della nave nel porto d'imbarco convenuto. Il venditore deve sopportare tutte le spese necessarie per trasportare la merce fino al porto di destinazione convenuto, ma il rischio di perdita o di danni alla merce, come pure ogni spesa addizionale dovuta per fatti accaduti dopo che la merce sia stata consegnata a bordo della nave, si trasferisce dal venditore al compratore dal momento in cui la merce ha superato la murata della nave nel porto di imbarco. Nel termine CFR lo sdoganamento della merce all'esportazione è a carico del venditore. Questo termine può essere usato solo nel caso di trasporto marittimo o per vie navigabili interne."

Chiatta
Imbarcazione a chiglia piatta, utilizzata per il trasporto su vie navigabili interne (fiumi e canali).

Ciclo di vita del prodotto
Il tempo tra l’acquisizione iniziale del prodotto (ricerca e sviluppo, produzione e costruzione, messa in fase, operatività, supporto) e l’eliminazione finale. Si esplica attraverso le seguenti fasi: – fase di introduzione; – fase di crescita; – fase di maturità; – fase di declino.

Ciclo operativo lordo
Riferito ad una gru adoperata per il carico/scarico delle UTI in uno scalo intermodale, è il ciclo che in aggiunta a quanto compreso nel ciclo operativo netto comprende anche gli spostamenti longitudinali della gru.

CIF, Cost Insurance and Freight
"Clausola Incoterms ""Costo, assicurazione e nolo"": il venditore adempie l'obbligo di consegna quando la merce ha oltrepassato la murata della nave nel porto di imbarco. Egli però non solo è tenuto a sopportare i costi relativi al trasporto della merce fino al porto di destinazione convenuto e quelli relativi allo sdoganamento della merce per l'esportazione ma ha anche l'obbligo di fornire una copertura assicurativa minima contro il rischio del compratore di perdita o danneggiamento della merce durante il trasporto. Il venditore pertanto è tenuto a stipulare il contratto di assicurazione e pagare il premio relativo."

CIM, Computer Integrated Manufacturing
Sistema di calcolatori distribuito nel processo manifatturiero.

CIP, Carriage and Insurance Paid To
"Clausola Incoterms ""Trasporto e assicurazione pagati fino a "": il venditore ha gli stessi obblighi previsti dal termine CPT con l'onere in più di dover fornire un'assicurazione contro il rischio del compratore di perdita o di danni alla merce durante il trasporto. Il venditore quindi stipula, a sue spese, un contratto di assicurazione. Il compratore deve tener ben presente che il venditore è tenuto a fornire soltanto una copertura assicurativa minima. Nel termine CIP lo sdoganamento della merce all'esportazione è a carico del venditore."

Clean bill of lading
Polizza di carico che non contiene annotazioni peggiorative sullo stato del carico.

Clean on board
Quando le merci sono state caricate a bordo (della nave) e il documento emesso è pulito (senza annotazioni peggiorative sullo stato del carico).

Clearing House
Fornitore di servizi che opera alla stregua di un contenitore di posta elettronica, ossia carica i dati e li conserva fino a quando il destinatario è pronto alla ricezione.

CMR, International convention for the carriage of goods by road
Convenzione relativa al trasporto internazionale di merci per strada.

Co-loading
Caricamento di merce sullo stesso veicolo/contenitore insieme ad altra merce che ha la medesima destinazione.

Co-makership
Relazione di lungo termine per esempio tra un fornitore o un trasportatore ed un cliente sulla base di mutua fiducia e collaborazione.

CO.NA.I., Consorzio Nazionale Imballaggi
Ente privato che si impegna ad assicurare il raggiungimento degli obbiettivi di recupero e di riciclaggio dei rifiuti di imballaggio, a garantire il necessario raccordo tra imprese e PA ed il coordinamento dei singoli Consorzi di Filiera.

Coefficiente di binario
Riferito ad un terminal intermodale è dato dal rapporto tra il numero annuo di tiri gru e la lunghezza complessiva dei binari operativi.

Coefficiente di dotazione infrastrutturale
Riferito ad un terminale intermodale è dato dal rapporto tra l'area (escluso il deposito) e la lunghezza complessiva dei binari operativi.

COI, Cube per Order Index
Rapporto, calcolato per ogni articolo, tra lo spazio dedicato dell'area di picking e la frequenza di prelievo, ovvero il numero di righe d'ordine della picking list.

Collapsible container
Contenitore che può essere facilmente piegato, smontato e rimontato.

Collettame
Merce di diverso tipo trasportata per conto di più clienti con un veicolo unico.

Collo
Unità di carico di primo livello al disotto della quale, cioè, non è conveniente scendere in ambiente logistico, in fase sia di stoccaggio sia di movimentazione. Corrisponde ad oggetti di varia natura.

Collo di bottiglia (Bottleneck)
Stadio in un processo che limita le prestazioni del sistema, ad opera della generazione di code in una parte di esso.

Combi
Aereo adibito a trasporto passeggeri e merci.

Combined transport bill of lading
Polizza di carico emessa quando il trasporto totale viene effettuato, oltre che con la nave, con altri mezzi quali p.e. ferrovia e camion.

Commodity box rate
Rata di nolo classificata per tipo di merce, ma applicata per container completo.

Common carrier
Vettore che offre i propri servizi al pubblico secondo regole definite, rotte e partenze prestabilite.

Cones
Attrezzo per facilitare il carico, il posizionamento e la legatura dei container. I coni s’inseriscono nella parte fusa del fondo dei container (ai quattro lati).

Conferences
Consorzi fra compagnie di navigazione che operano, in strategia commerciale e tariffaria comune, aggiornando periodicamente i noli.

Consignment stock
Quantità di beni, mantenuti da un cliente, ancora di proprietà del fornitore, per i quali il pagamento avverrà solo quando tali beni verranno venduti o usati.

Consolidamento ordini
Processo mediante il quale vengono formate e riunite le UdC di trasporto provenienti dalle diverse operazioni di picking e destinate a singoli clienti o a singole destinazioni. Comprende le operazioni di controllo finale e di abbinamento dei documenti di spedizione.

Container
Cassa speciale per il trasporto della merce. E' sovrapponibile ed é utilizzata per il trasporto intermodale. Esistono vari tipi di container: aereo, marittimo, terrestre, a grande e a grandissima capacità.

Container a grande capacità
"Container a norma ISO, per quanto riguarda lunghezza e larghezza, ma con altezza fuori norma (9'6"" – ossia 2,9 m. anziché 8' – ossia 2,44 m.). Soltanto il tipo da 40' (12,20 m.) è preso in considerazione."

Container a grandissima capacità
Container non standardizzato ISO né in lunghezza né in larghezza. Le sue dimensioni, variabili, possono raggiungere in lunghezza 45' (13,72 m.) ovvero 48' (14,64 m.), ovvero 53' (16,10 m).

Container aereo
Container adatto alle norme per il trasporto aereo. Questo contenitore può essere di varie dimensioni a seconda dell'aereo con il quale deve essere trasportato e della parte dell'aereo nella quale deve essere allocato.

Container marittimo
"Unità di trasporto intermodale concepita per il trasporto marittimo, su navi cellulari, con estensioni intermodali terrestri, ferroviarie e stradali, adatta alla movimentazione verticale. Unificata dall'ISO, che ne ha fissato le dimensioni ed i pesi, le norme costruttive e di collaudo, la sovrapponibilità. Le dimensioni unificate prevedono: lunghezza di 20', 30' e 40', altezza di 8', larghezza di 8'. I container ""high cube"" sono contenitori di maggiori dimensioni, fuori standard ISO: lunghezza 45' o 48', altezza 8'6"", 9' e 9'6""; l'ammissibilità al trasporto su strada e su rotaia di questi contenitori è sottoposta a restrizioni per la lunghezza e l'altezza. Esistono differenti tipologie di container, in base alla merce da trasportare (Air container, Box container, Tank container, Bulk container, Open sided container, Open top container, Refeer container, Flat container, Ventilated container ecc.)."

Container pallet-wide
Contenitore con una larghezza interna di 2,44 m che permette l’inserimento di pallet da 1,2 appaiati.

Container terrestre T
Container rispondente alle norme fissate dall'UIC, per un utilizzo prevalente nel trasporto combinato strada-rotaia.

Contratto di noleggio
Contratto in cui il proprietario di una nave o di un aereo concorda di metterlo tutto o in parte a disposizione di un commerciante o di uno spedizioniere, il noleggiatore, per il trasporto delle merci da un porto ad altri porti.

Contratto di trasporto
Contratto mediante il quale una parte, detta vettore, si obbliga a trasferire le cose da un luogo ad un altro, entro un determinato tempo stabilito nel contratto e dietro corrispettivo; Il vettore compie il trasporto per conto di una persona (mittente).

Copertura delle scorte
Rapporto tra giacenza media e consumo medio giornaliero. Indica il tempo di autonomia del magazzino e il tempo di permanenza medio delle merci a magazzino, ovvero il tempo di attraversamento.

Core-business
Rappresenta il nucleo centrale e più importante dell’azienda. In particolare indica l’attività primaria dell’azienda, quella che la caratterizza maggiormente e che costituisce la propria missione aziendale.

Corriere
"Operatore del trasporto, generalmente su strada, che offre i servizi di raccolta, spedizione e consegna della merce in piccole partite (collettame) in un certo numero di bacini di traffico e che estende la propria attività utilizzando ""in catena"" o ""a rete"" le prestazioni di altri operatori aventi caratteristiche analoghe. I servizi possono essere effettuati con mezzi di proprietà o di terzi (spedizioniere). È possibile che il corriere svolga anche funzioni logistiche, accumulando nei propri magazzini la merce di un cliente in partenza o in arrivo e distribuendole gradualmente secondo gli ordini di consegna."

Corriere espresso (express courier)
"Grande impresa di trasporto, operativa di solito a livello continentale o mondiale, il cui servizio tipico è il trasporto ""porta a porta"" di plichi e piccoli colli. L’evoluzione recente delle attività di tali imprese ne ha esteso l’operatività in settori sempre più importanti dei servizi postali universali e dei servizi di logistica integrata, dove è fondamentale disporre, talvolta in tempo reale, delle informazioni sulla posizione delle merci, specie per la gestione del JIT. L’attività viene normalmente svolta integrando i servizi locali, effettuati con il trasporto stradale, con quelli internazionali ed intercontinentali, svolti per via aerea, di norma con velivoli di proprietà."

Costi di gestione delle scorte (Inventory Holding Costs)
Costo totale associato con la tenuta delle scorte. Questi costi consistono nel costo dell'unità di acquisto, nel costo di riordino, nei costi di gestione e nei costi di stock-out.           

Costi di spedizione
Costi che intercorrono dallo spedizioniere nel muovere le merci, da un posto ad un altro sotto i termini del contratto di trasporto. In aggiunta ai costi di trasporto, questo può includere elementi quali l’imballaggio, la documentazione, il carico, lo scarico, ecc.

Costi di Stock-Out (Shortage Costs)
"Le conseguenze economiche di un'inabilità esterna o interna a soddisfare una richiesta da magazzino. Gli impatti esterni possono includere i costi di ""backorder"", la perdita di profitto dovuta alle vendite perdute e la perdita di profitti futuri dovuti alla perdita del cliente."

CPFR, Collaborative Planning, Forecasting & Replenishment
"Tecnica che aggiunge al ""vendor managed inventory"" (scorte di un’azienda gestite dal fornitore) una collaborazione tra azienda e cliente al fine di evitare previsioni di vendita inaccurate, evitare rifornimenti indipendenti."

CPT, Carriage Paid To
"Clausola Incoterms ""Trasporto pagato fino a"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col rimettere la merce al vettore da lui stesso designato. Il venditore deve però pagare il costo del trasporto della merce fino al luogo di destinazione convenuto. Il rischio di perdita o di danni alla merce ed anche ogni spesa addizionale per fatti accaduti alla merce dopo che questa è stata consegnata al vettore deve essere sopportato dal compratore. ""Vettore"" sta ad indicare qualsiasi persona che si impegna per contratto ad effettuare un trasporto ferroviario, stradale, aereo, marittimo, per vie navigabili interne o mediante una combinazione di tali modi di trasporto."

Cross docking
Punto della catena logistica in cui la merce giunge per essere ventilata (rottura dell'unità di carico). In un cross docking non avviene stoccaggio.

CRP, Continuous Replenishment Program
"Sistema produttivo/distributivo che si avvale della collaborazione e del coordinamento tra diversi partecipanti per realizzare un processo di riapprovvigionamento attivato dalla effettiva domanda di consumo. Il risultato è il prevalere della logica ""pull""."

CTD, Documento di trasporto combinato
Documento negoziabile o non negoziabile che evidenzi un contratto per la prestazione e/o la fornitura di prestazione di trasporto combinato di merci.

CUS, Coefficiente di Utilizzazione Superficiale
Rapporto tra il numero di UdC stoccate e l'area del modulo unitario.

Customer satisfaction
Soddisfazione del cliente. Rappresenta l’obiettivo principale dell’azienda orientata al marketing, i cui sforzi tendono allo sviluppo di una relazione di qualità con la clientela e alla sua conseguente fidelizzazione.

Customer service
Particolare attività che l'azienda deve svolgere per soddisfare il cliente, quali ad esempio la gestione degli ordini, la fatturazione, la gestione dei resi, dei reclami, la comunicazione col cliente e la cui responsabilità è tipicamente assegnata ad un'apposita funzione aziendale.

DAF, Delivered At Frontier
"Clausola Incoterms ""Reso frontiera"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col mettere la merce a disposizione del compratore nel luogo e nel punto convenuto alla frontiera, ma prima della frontiera doganale del paese confinante. Il venditore ha l'obbligo di sdoganare la merce per l'esportazione ma NON all'importazione."

DDP, Delivered Duty Paid
"Clausola Incoterms ""Reso sdoganato"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col mettere a disposizione la merce, già sdoganata all'importazione, nel luogo di destinazione convenuto. A differenza della clausola DDU, il venditore deve sopportare non solo tutti i rischi e le spese relativi al trasporto nel luogo convenuto, ma anche tutti gli oneri ed i rischi connessi all'espletamento della formalità doganale all'importazione. Il venditore non ha l'onere dello scarico della merce dal mezzo con cui è stata trasportata nel luogo di destinazione convenuto."

DDT, Documento di trasporto
Documento che sostituisce la bolla di accompagnamento, può essere omesso qualora le merci viaggino insieme alle relative fatture.

DDU, Delivered Duty Unpaid
"Clausola Incoterms ""Reso non sdoganato"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col mettere la merce a disposizione del compratore nel luogo convenuto nel paese di destinazione. Il venditore deve sopportare i rischi e le spese per far giungere la merce in detto luogo. Non sono a carico del venditore le ""incombenze doganali"" e cioè i dazi e gli altri oneri cui la merce è soggetta per l'importazione nel paese di destinazione, come pure le spese ed i rischi per l'espletamento delle formalità doganali. Tutte le cosiddette incombenze doganali sono a carico del compratore, che deve sopportare anche le spese addizionali ed i rischi qualora ometta di sdoganare la merce all'importazione nel tempo dovuto."

Delphi (metodo)
Metodo di previsione della domanda a base soggettiva secondo cui un gruppo di esperti viene interrogato mediante questionario che interattivamente riporta le risposte via fornite in maniera anonima, fino ad arrivare ad un consenso unanime del gruppo. Esso converge ad un'unica previsione consensuale.

Demurrage
1) Tassa applicata ai vettori e/o clienti per l'uso di attrezzature (container) per il loro uso oltre il periodo di sosta stabilito dal contratto di trasporto.  2) Tassa addizionale imposta oltre il normale periodo di franchigia di un certo tipo di attrezzatura.

DEQ, Delivered Ex Quay
"Clausola Incoterms ""Reso Banchina"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col mettere la merce, NON sdoganata all'importazione, a disposizione del compratore sulla banchina nel porto di destinazione convenuto. Questa clausola Incoterm differisce dal DES perché il venditore non solo supporta i rischi e le spese relative al trasporto della merce fino al porto di destinazione convenuto, ma anche quelli inerenti allo scarico dalla nave sulla banchina."

DES, Delivered Ex Ship
"Clausola Incoterms ""Bordo Nave"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col mettere la merce a disposizione del compratore a bordo della nave nel porto di destinazione convenuto. L'obbligo di sdoganare la merce è a carico del compratore. Il venditore è tenuto a sopportare tutte le spese ed i rischi di danni conseguenti al trasporto delle merci fino al porto di destinazione convenuto. I rischi dello scaricamento e quelli successivi sono a carico del compratore."

Dichiarazione di merci pericolose
Documento emesso da uno spedizioniere in accordo all’applicazione di convenzioni e regolamenti, che descrive merci o materiali pericolosi per gli scopi del trasporto, e che stabilisce che gli stessi sono stati imballati ed etichettati in accordo con quanto previsto dalla normativa.

Dichiarazione di trasporto
Documento usato per il trasporto su strada, che riporta la lista di carico sul veicolo, e che fa’ riferimento a copie allegate della nota di consegna.

Differenze inventariali (Stock Discrepancy)
Differenza tra l'attuale scorta tenuta e la scorta calcolata o la scorta registrata.

Distinta base modulare
Distinta base che è congegnata in moduli od opzioni di prodotto. È spesso usata in aziende dove il prodotto ha molti fattori opzionali per il cliente, per esempio, aziende che assiemano su ordine come i produttori di autoveicoli.

Distinta base pianificata
Raggruppamento artificioso di componenti e subassiemi, in formato di distinta base, usata per facilitare la programmazione principale e la pianificazione dei materiali. Il parente di questa distinta è un codice non producibile.

Distripark
Piattaforma logistica atta a costituire un elemento di congiunzione fra un'area industriale o di servizi logistici ed un centro di scambio modale, sul modello dei grandi porti del Far East.

Dock-shelter
Attrezzatura composta da cilindri in materiale elastico che incorniciano le porte di entrata dei depositi, allo scopo di minimizzare gli scambi termici tra l’ambiente interno e quello esterno durante le operazioni di carico e di scarico.

Documento di spedizione
Documento preparato dallo spedizioniere e comprendente un contratto di trasporto. Contiene dettagli delle merci da trasportarsi al porto di carico ed è firmata dal vettore terrestre come accusa di ricevuta.

Door to door
Porta a porta. Organizzazione del trasporto dal punto di origine alla destinazione finale.

Double deck pallet
Pallet a due ripiani.

Double stack Wagon
Carro ferroviario adatto al carico di container su due livelli (esistente solo negli Stati Uniti d' America).

DP, Deposito periferico
Depositi situati all'interno della rete distributiva tra i depositi centrali e i punti vendita. Caratterizzati dalla presenza di scorte di sicurezza necessarie a far fronte alla domanda dei clienti finali di loro pertinenza geografica.

Dry cargo container
Container destinato a trasportare carico non liquido (secco=dry).

e-Business
Organizzare e gestire i processi aziendali e interaziendali utilizzando le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (I&CT) come fattori abilitanti (enabler), fattori guida (driver) o fattori di trasformazione (transformer) per conseguire migliori prestazioni.

e-Commerce
Modalità per l'esecuzione delle  transazioni e per scambiare informazioni di tipo B2B e B2C mediante l'impiego delle reti di telecomunicazioni, ad es. internet.

ECR, Efficient Consumer Response
Serie d’attività volte all'integrazione delle fasi di una supply chain allo scopo di soddisfare meglio, più velocemente ed economicamente il consumatore.

EDI, Electronic Data Interchange
Trasferimento di informazioni da computer a computer. Per la sua realizzazione è necessaria una connessione telematica (modem) tra due elaboratori.

EDP, Electronic Data Processing
Elaborazione automatica dei dati basata sull’impiego dei calcolatori. Un EDP Manager è colui che dirige l’aspetto elaborazione dati all’interno della propria società.

EOQ, Economic Order Quantity
Lotto d'acquisto che minimizza la somma dei costi di acquisto, ordinazione, mantenimento a scorta.

eSupplyChain
La gestione integrata e collaborativa del processo logistico (e più in generale dei processi di supply chain) abilitata dalle nuove tecnologie.

ETO, Engineer To Order
Avvio del processo di progettazione totale o parziale del prodotto a fronte dell'ordine del cliente.

EXW, Ex Work
"Clausola Incoterms ""Franco Fabbrica"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col mettere la merce a disposizione del compratore nei propri locali (quali ad esempio stabilimento, fabbrica, deposito etc.). Salvo diverso accordo da inserire con patto esplicito fra le parti, il venditore non è tenuto né a sdoganare la merce per l'esportazione né a caricarla sul mezzo di trasporto fornito dal compratore. Il compratore deve quindi sopportare tutte le spese e i rischi per portare la merce dai locali del venditore alla località di destinazione desiderata."

FAS, Free Alongside Ship
"Clausola Incoterms ""Franco lungo banchina"" il venditore adempie l'obbligo di consegna col mettere la merce sottobordo della nave sulla banchina o sui mezzi galleggianti nel porto di imbarco convenuto. Da quel momento in poi tutte le spese ed i rischi di perdita o di danni alle merci devono essere sopportate dal compratore."

Fattura pro-forma
Documento rilasciato dal venditore per accompagnare un'offerta di merce che sarà confermata o modificata nella fattura definitiva.

FCA, Free Carrier
"Clausola Incoterms ""Franco Vettore"": il venditore adempie l'obbligo di consegna col rimettere la merce sdoganata all'esportazione al vettore, designato dal compratore, nel luogo o nel punto convenuto. Se il compratore non ha indicato un punto preciso, il venditore è libero di scegliere il punto in cui il vettore dovrà prendere in consegna la merce all'interno della località o zona convenuta. Il venditore è responsabile del caricamento solo se la consegna è effettuata nei suoi locali."

FCL, Full Container Load
Contenitore riempito o svuotato sotto la responsabilità e per conto dello spedizioniere o del destinatario. Per scopi operativi, un FCL è considerato un contenitore al quale nessun collo può essere aggiunto durante il tempo del trasporto.

Fede di deposito
Titolo rappresentativo della proprietà di merci custodite presso dei magazzini generali.

Feederaggio
Trasporto secondario effettuato mediante mezzi di trasporto di dimensioni non rilevanti (per esempio, navi porta-container piccole o medie, autoveicoli leggeri o medi per trasporto merci) tra centri (per esempio, porti, o magazzini) di grandi dimensioni ed altri di dimensioni minori, al fine di ridurre i costi del trasporto principale effettuato solo tra i grandi centri con mezzi di grandi dimensioni (cfr. Transhipment).

Ferroutage
Trasporto combinato non accompagnato che coinvolge le modalità stradale e ferroviaria.

FIFO, First-in-first-out
Sigla usata per indicare una quantità di merce che, ultima ad entrare in un processo produttivo, è la prima ad uscirne.

Flessibilità di consegna
Capacità del fornitore di soddisfare esigenze urgenti e/o impreviste del cliente. Si può misurare come percentuale delle richieste urgenti esaudite con riferimento alla variazione della quantità dei singoli articoli rispetto ai valori concordati, variazione del mix di articoli rispetto al valore base concordato, modifica della data delle spedizioni.

FOB, Free On Board
"Clausola Incoterms ""Franco a bordo"": il venditore adempie l'obbligo di consegna nel momento in cui la merce ha oltrepassato la murata della nave nel porto di imbarco convenuto. Da questo momento in poi tutte le spese ed i rischi di perdita o danneggiamento della merce sono a carico del compratore. Il venditore deve provvedere allo sdoganamento della merce per l'esportazione. Questa clausola non prevede obblighi per quanto riguarda la stipulazione del contratto di assicurazione. Il termine FOB può essere utilizzato esclusivamente in caso di trasporto marittimo o per vie navigabili interne."

FPO, Fast Perfect Order
Ordini evasi completi e puntuali rispetto alla data di consegna.

Franchising
Gestione logistica per conto terzi, che consiste nell’acquisto della merce, nel suo stoccaggio e nel rifornimento dei punti di vendita dietro loro richiesta. Il costo del servizio è incluso nel costo del prodotto.

Freeway
"Direttrici ferroviarie europee, identificabili anche con l’acronimo TERF ""Trans European Rail Freight Freeways""."

Freighter
Aereo con vano di carico destinato esclusivamente al trasporto di merci.

FRP, Forward Reserve Problem
Problematica riguardante l'identificazione degli articoli da collocare nell'area di picking, la determinazione della potenzialità ricettiva di quest'area e la ripartizione del volume disponibile dell'area di picking tra i diversi articoli.

FTP, File Transfer Protocol
Protocollo che consente lo scambio dei files tra host nella rete Internet, il cosiddetto download.

Gabarit ferroviario
"Definito anche come ""sagoma limite ferroviaria"" o Rail Loading Gauge, è il profilo convenzionale della sezione trasversale di un rotabile formato dal carro ferroviario e dall'unità di trasporto intermodale su di esso caricata. Il gabarit prescrive il limite d'ingombro da rispettare per iscrivere un rotabile nel profilo delle infrastrutture (gallerie, sottoponti ecc.) che occorre oltrepassare lungo una linea ferroviaria. La sagoma limite ferroviaria (per esempio, sagoma A, B, B+, C) può limitare l'altezza delle unità di trasporto intermodale anche solo in alcune tratte del percorso ferroviario (ciò avviene quando il gabarit ferroviario è inferiore alle altezze massime del trasporto su strada)."

Gabbiato
Struttura metallica, composta da una base e da due “spalle”, che viene applicata ai bancali per meglio garantire la stabilità del carico in fase di prelievo e di spedizione.

Gantry crane
Gru a portale o a ponte, scorrevole su rotaie (GPR) o su ruote gommate (GPG), che consente di movimentare un carico secondo le tre dimensioni spaziali; nel caso di gru su rotaie, la traslazione è vincolata ad una sede fissa.

Gateway
E' la funzione svolta da un terminale intermodale nel quale l'attività prevalente non è dedicata al proprio bacino di traffico, ma in cui tutte o parte delle UTI in arrivo su treni proseguono con altri treni defluenti dal terminal (e viceversa) invece di essere destinate al bacino dello stesso.

GATT, General Agreement on Tariffs and Trade
Trattato multilaterale per aiutare a ridurre le barriere del commercio tra i paesi firmatari e promuoverlo attraverso concessioni di tariffa. Il World Trade Organization (WTO) ha sostituito il GATT nel 1994.

General Cargo
Merce che viene normalmente caricata su navi in servizio regolare di linea. Può essere trasportata tramite colli, pacchi, sacchi o, in generale, in container. Bisogna differenziarla dai carichi di merce omogenea a nave completa.

General Order Warehouse
Magazzino doganale dove la merce, se non reclamata entro cinque giorni, viene rispedita a spese del proprietario.

GIS, Geographic Information System
Software utile per visualizzare il profilo spaziale della domanda, a partire dai dati di consumo riferiti alle singole zone di consegna (regione, provincia, CAP, zona censuaria).

GPRS, General Packet Radio Service
Servizio a valore aggiunto nel campo dei servizi non voce, che consente agli utenti di spedire informazioni utilizzando la telefonia mobile. Sfruttando il principio del packeting i dati sono spezzati in tanti pacchetti e spediti in tutte le direzioni verso un unico indirizzo finale, nel quale verranno riassemblati.

GPS, Global Position System
Sistema basato sulla locazione dei veicoli via satellite.

Groupage
Attività di raccolta di merci di diversa provenienza per formare carichi diretti ad una medesima destinazione.

Gru a cavalletto
Cavalcando una ferrovia o una banchina di interscambio, la struttura della gru viaggia avanti ed indietro su carrelli mentre la gru effettua il movimento laterale.

Gru a portale su gomma
Gru dotata di gomme per la movimentazione con braccio lato mare sollevabile, braccio lato terra fisso e con possibilità di operare su qualsiasi punto delle superficie servita, sia con braccio sollevato che abbassato.

Gru a portale su rotaia
Gru posta su rotaie, con braccio lato mare sollevabile, braccio lato terra fisso e con possibilità di operare su qualsiasi punto delle superficie servita, sia con braccio sollevato che abbassato.

GSM, Global System of Mobile Comunication
Primo sistema di telefonia digitale a livello europeo in cui il segnale vocale è convertito da analogico a numerico, con una tecnica di codifica simile al TDMA (Time division multiple access) che garantisce un'elevata qualità in presenza di disturbi, mentre le comunicazioni subiscono una codificazione e una decodificazione durante la trasmissione radio.

GSM/R, Global System for Mobile Communications/Railway
Sistema di radiotrasmissione digitale GSM che offre un supporto per tutti i tipi di comunicazione che interessano le ferrovie. Il GSM/R si occupa di fonia e dati, comunicazioni fra il personale a bordo dei treni e il personale di terra, e del controllo automatico remoto per mezzo della trazione.

Half container
Contenitore con sponde basse caricabile fino a 1,10 m.

Handler (aeroportuale merce)
Operatore aeroportuale che si occupa del carico delle singole ULD destinate al trasporto aereo.

Handling
Termine genericamente usato per indicare le operazioni di movimentazione dei colli in un magazzino o di unità di trasporto intermodale in un terminal.

Haul
Distanza percorsa in fase di trasporto (Long Haul = lunga distanza; Short Haul = breve distanza)

Haulage
"Trasporto terrestre (inland haulage). Può essere effettuato dal vettore marittimo e viene denominato ""Carrier Haulage"" oppure dall'esportatore/caricatore e viene denominato ""Merchant Haulage""."

Highloader
Attrezzatura utilizzata per il caricamento delle unità di carico destinate al trasporto aereo.

Hub
Punto di transito all'interno della rete distributiva, di solito costituito per ottimizzare i costi di trasporto, dove avviene il deconsolidamento e successivo consolidamento della merce per altre destinazioni.

Hub and Spoke
Modello di organizzazione dei flussi di trasporto. Hub (mozzo), Spoke (raggi): le merci provenienti dai magazzini di fabbrica raggiungono l'Hub già identificate per destinazione finale, successivamente vengono smistate per destinazione finale e caricate sugli stessi automezzi in arrivo. La caratteristica principale è la bidirezionalità: tanti mezzi di trasporto entrano, tanti ne escono. Tipico esempio di strutture Hub and Spoke sono le filiali dei corrieri espressi.

i
Intervallo di tempo che intercorre tra l'istante di ricevimento dell'ordine e l'istante di consegna delle merci conformi alla richiesta.

Imballaggio (Packaging)
Prodotto, composto di qualsiasi natura, adibito a contenere e a proteggere determinate merci, dalle materie prime ai prodotti finiti, a consentire la loro manipolazione e la loro consegna dal produttore al consumatore, nonché gli articoli a perdere usati allo stesso scopo.

Imballaggio primario
Imballaggio concepito in modo da costituire, nel punto vendita, un’unità di vendita per il cliente finale o per il consumatore. Possibili esempi sono: scatole, astucci, sacchetti, sacchetti, blister, barattoli, bottiglie, flaconi, vasi, lattine e fusti, etc.

Imballaggio secondario
Imballaggio concepito in modo da costituire, nel punto vendita, il raggruppamento di un certo numero di unità di vendita, indipendentemente dal fatto che sia venduto come tale all'utente finale, o che serva soltanto a facilitare il rifornimento degli scaffali nel punto vendita, può essere rimosso dal prodotto senza alterarne le caratteristiche. Possibili esempi sono: cartoni, fardelli, vassoi, cestelli e cassette, etc.

Imballaggio terziario
Imballaggio concepito in modo da facilitare la manipolazione ed il trasporto di un certo numero di unità di vendita o di imballaggi multipli per evitare la loro manipolazione ed i danni connessi al trasporto. Possibili esempi sono casse, roll, pallet e gabbie, etc.

IMDG, International Maritime Dangerous Goods Code
Codice che rappresenta la classificazione delle merci pericolose così come definita dall' International Maritime Organization (IMO).

In-bound Logistics
Processo logistico che riguarda il flusso di prodotti dal fornitore allo stabilimento di produzione.

Incoterms
Regole Internazionali emesse dall’ICC (Camera di Commercio Internazionale) per l'interpretazione dei principali termini usati nei contratti di compravendita con l'estero.

Indice di accesso
Nel caso di allocazione per posti dedicati è pari al rapporto tra l'indice di movimentazione e i posti pallet assegnati al determinato articolo; mentre nel caso di allocazione per zone condivise è dato dal rapporto tra l'indice di movimentazione e i posti pallet mediamente occupati.

Indice di movimentazione
Numero di Unità di Carico prelevate dalla zona di stoccaggio.

Indice di rotazione
A quantità: rapporto tra flusso di merce in uscita e giacenza media a magazzino. Indica il numero di volte i cui le scorte di un articolo o di una classe omogenea di articoli ruota nell'arco temporale considerato, generalmente è riferito all'anno.  A valore: rapporto tra il valore del flusso di merce in uscita e la rimanenza media. Può essere adottato per misurare la rotazione dell'intero magazzino, in cui vi sono più articoli con valori di flusso e giacenza assai diverse tra loro, nell'arco temporale considerato.

Ingombri di carico
Profilo sulla ferrovia o sulla strada attraverso il quale un veicolo ferroviario o stradale ed il suo carico devono passare. È limitato dalle dimensioni di gallerie, ponti e strutture lungo la linea quali piattaforme, edifici e segnalamento.

Inland Carrier (Portante interno)
Linea di trasporto che fa la spola tra un'area portuale e punti logistici interni per consegnare/ritirare import/export cargo.

Integrated Logistic Support
Approccio sistematico, applicato alla ingegnerizzazione simultanea e all'approvvigionamento di prodotti e/o attrezzature e del relativo supporto logistico, che assicura all'utilizzatore il desiderato livello di disponibilità.

Intermediate Point (Punto intermedio)
Ubicazione dove il carico viene trasferito da un mezzo di trasporto ad un altro.

Interporto
Centro in grado di smistare merci trasportare su strada e su rotaia. I più importanti dispongono di magazzini interni, negli ultimi anni queste strutture si stanno organizzando per effettuare anche attività a valore aggiunto.

Inventario ciclico
Tecnica di verifica ispettiva accurata del magazzino dove le scorte sono controllate con un programma ciclico anziché una volta all’anno.

Inventory Control
Tutte le attività e procedure usate per controllare e mantenere l'adeguato ammontare di ogni pezzo in giacenza o fornire il richiesto livello di servizio al minimo costo.

Inventory Modelling
La valutazione di caratteristiche di progettazione alternative o di parametri di inventario, utilizzando metodi analitici o di simulazione, per facilitare decisioni di gestione.

Inventory Turnover
Indice di rotazione. Una misura ampiamente usata di performance delle scorte espresso come il rapporto tra il costo delle unità vendute e il valore medio delle scorte.

ISO, International Standardization Organization
Organizzazione che ha come obiettivo introdurre norme per la standardizzazione a livello internazionale al fine di agevolare gli scambi di beni e servizi. Fondata nel 1946 con sede a Ginevra.

Istruzioni di consegna
Documento emesso da un compratore che dà istruzioni riguardanti i dettagli della consegna delle merci ordinate.

JIT, Just-in-Time
Filosofia di controllo del livello delle scorte che concepisce la produzione come un sistema in cui tutte le operazioni, tra cui la consegna di materiali necessari per il ciclo produttivo, si verificano solo nel momento in cui essi sono necessari.

Kanban
Semplice sistema di controllo per coordinare il movimento di materiale che alimenta una linea di produzione. Il metodo utilizza i contenitori standard o le dimensioni del lotto con una singola scheda collegata ad ognuno di essi.

KPI, Key Performance Indicator
Gli indicatori di prestazione sono numeri o rapporti che indicano l'efficacia e/o l'efficienza di una parte o della totalità di un processo confrontato con un obiettivo predeterminato. Misurano lo stato di un processo nel tempo e concorrono a verificare le condizioni attuali dell'attività, a modificarne il trend, a trovare il punto di partenza per successivi miglioramenti.

Landbridge Service
Trasporto di contenitori da un porto ad un altro porto, situato in una diversa nazione, e da qui mediante ferrovia ad un altro porto della stessa nazione dove viene infine imbarcato su una nave portacontainers per la meta finale.

LASH, Lighter-Abroad-Ship
Navi adibite al trasporto di chiatte marittime che possono essere sbarcate o imbarcate dalla nave mediante gru a portale installate sulla nave stessa, quindi senza l'uso d’attrezzature portuali.

Layout
Termine utilizzato per indicare la sequenza espositiva dei prodotti, all'interno di un deposito o di un punto di vendita.

LCC, Life Cycle Costs
Insieme dei costi relativi al ciclo di vita di un prodotto, che comprende i costi relativi all'acquisto (ricerca e sviluppo, ingegnerizzazione, fabbricazione, avviamento all'esercizio), all'esercizio, al supporto tecnico, all’eliminazione finale.

LCL, Less than Container Load
Contenitore riempito per conto e rischio del vettore. Per compiti operativi, un LCL è considerato un contenitore in cui più consegne o parti sono caricati.

Lead time
Tempo intercorrente dall'ordine alla consegna di un prodotto; indicatore usato dalle aziende di logistica per valutare la rispondenza dei servizi alle esigenze dei clienti ed orientare le scelte modali.

Lead time offset
Data in cui un ordine pianificato dovrebbe essere soddisfatto per rispettare la data di consegna pianificata.

Legal Weight
Peso del bene comprensivo di imballo.

Letter of Credit
Documento emesso da una banca, sotto richiesta di un venditore, che autorizza un acquirente di merce a ritirare una determinata somma di denaro sotto specificati termini. Emesso come revocabile o irrevocabile.

Libera pratica (Free pratique)
"Permesso dato ad una nave dall'autorità medica portuale, attestante che la stessa ha il libretto sanitario ""pulito"" e che quindi le persone possono sbarcare od imbarcarsi."

LIFO (Last-In, First Out)
Sistema in virtù del quale le merci che per prima entrano in magazzino sono le prime ad essere vendute o utilizzate. È anche un metodo per valorizzare le merci presenti in stock.

Liner conference
Gruppo di due o più trasportatori che forniscono servizi internazionali di linea per il trasporto di merci su una particolare tratta, o tratte entro limiti geografici specifici, e che hanno stipulato un accordo.

Liner Shipping Company
Compagnia di trasporto marittima.

Lineside Warehouse
Magazzino di un fornitore posizionato il più vicino possibile al luogo di produzione per agevolare la produzione in Just in Time.

Lista del contenitore
Documento che specifica i contenuti di particolari contenitori di carico o altre unità di trasporto, preparato dalla parte responsabile per il carico nel contenitore o nell’unità.

Lista di carico
Clausola nel documento che i beni devono essere consegnati all’ordine di una persona indicata, o all’ordine, o al latore. Il documento ha le seguenti funzioni: Ricevimento di beni, firmato da una persona debitamente autorizzata. In bianco, se una lista di carico non contiene alcuna specifica riguardo all’ordine apparente ed alle condizioni delle merci da trasportare (regole dell’Aja).

Livello delle scorte
Quantità di scorte presenti a deposito, che può essere espressa a quantità, a colli, a peso, a bancali oppure a valore, oppure in settimane di vendita, dividendo la relativa entità per l'uscita media settimanale.

Livello di riordino
Livello della quantità a scorta che è controllato dall’emissione di un ordine. Il livello di riordino è di solito calcolato considerando la domanda durante il lead time e le scorte di sicurezza.

LO-LO (Lift On – Lift Off)
Movimentazione verticale per l'imbarco o lo sbarco di carichi nella fattispecie unità di trasporto intermodale basata sull'impiego di apparecchi di sollevamento.

Logistica
"""La logistica è l'insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano nell'azienda i flussi di materiali e delle relative informazioni dalle origini presso i fornitori fino alla consegna dei prodotti finiti ai clienti e al servizio post-vendita"". (Definizione AILOG)"

Logistics city
Infrastruttura situata di regola nelle immediate vicinanze di un'area metropolitana, sede di aziende di spedizioni e corrieri, finalizzata alla distribuzione/raccolta urbana delle merci. Operazioni principali sono il consolidamento e deconsolidamento delle merci mentre, secondariamente, possono essere effettuate operazioni complementari sulle merci, sfruttando la rottura di carico.

Long Combination Vehicle
Veicolo commerciale la cui lunghezza è superiore alla norma.

Lower deck
Di un aereo, ponte inferiore destinato al carico delle merci.

LSA, Logistic Support Analysis
Processo analitico iterativo, facente parte del processo di ingegnerizzazione del prodotto, che porta a identificarne e valutarne il supporto logistico, permettendo di: - definire le necessità ottimali di supporto; - apportare modifiche all'ingegnerizzazione.

LSP, Logistics Service Provider
Operatore in grado di proporre soluzioni per il governo dei flussi di merci dall'origine alla destinazione, scegliendo le forme più idonee di magazzinaggio e combinando in modo opportuno i mezzi di trasporto.

LTL, Less than Truck Load
Termine usato se la quantità (peso o volume) di uno o più lotti di merce non satura la capacità del mezzo di trasporto standard (camion).

Luogo di accettazione
Località dove è ricevuta una consegna da parte del vettore.

MAD, Mean Absolute Deviation
Scarto medio assoluto, dato dal rapporto fra la sommatoria dei valori assoluti degli errori di previsione calcolata sugli n periodi considerati e gli n periodi. E' una misura della consistenza degli errori in valore assoluto dal momento che gli errori di segno opposto non si autocompensano.

Magazzini generali
Aree dotate di magazzini aventi il compito di assolvere tutte le funzioni di un magazzino con l'aggiunta della custodia fiduciaria, necessaria per i crediti sulle merci o per le vendite/acquisti su documenti.

Magazzino di quarantena
Posto dove sono tenute le scorte in quarantena oppure, in un'altra accezione, magazzino in cui i  beni sono tenuti per diritti doganali non ancora pagati o fino a quando i beni sono altrimenti resi disponibili.

Manifest
Documento che elenca in dettaglio tutte le polizze di carico emesse da un armatore per un viaggio specifico. Riepilogo dettagliato del carico totale di una nave. Utilizzato principalmente per scopo doganale.  

MAPE, Mean Absolute Percentage Error
Errore assoluto medio percentuale, dato da un rapporto moltiplicato per 100; al numeratore si ha la sommatoria dei rapporti tra i valori assoluti degli errori di previsione e la domanda reale, al denominatore c'è il numero dei periodi considerati n. Questa grandezza consente di confrontare serie di valori differenti su scala percentuale; inoltre perde di significato se la serie presenta valori di domanda nulli.

Materiale Rotabile
Termine collettivo per definire locomotive, vagoni, carrozze e veicoli ferroviari.

Materials Handling
La gestione fisica di prodotti e materiali tra il momento in cui vengono acquistate e quello in cui vengono spedite.  

Materials Management
Logistica in arrivo da fornitori attraverso il processo di produzione. Il movimento e la gestione di materiali e prodotti da acquisizione attraverso produzione.  

ME, Mean Error
Errore medio, dato dalla media fra gli errori di previsione calcolata sugli n periodi considerati. Indica la distorsione della distribuzione degli errori, se mediamente l'errore è in eccesso o in difetto.

Media Mobile (Metodo)
Modello previsionale della domanda utilizzato in presenza di serie storica caratterizzata da stazionarietà e non stagionalità.

Miniload
Magazzino automatizzato servito da trasloelevatori per unità di carico di piccole dimensioni.

Minimum Bill of Lading
Carico minimo pattuito in una polizza di trasporto (soprattutto navale). L'addebito può essere o per una somma definita o per tonnellata, in base ad un quantitativo  qualsiasi.  

Mittente (Spedizioniere)
Individuo o società che prepara una lista di carico in base alla quale un vettore trasporta merci da un luogo ad un altro.

MPS, Master Production Schedule
Piano di produzione realistico e dettagliato perciò tutte le domande possibili sono piazzate sugli impianti produttivi considerati. Si può considerare come un documento di ciò che l’azienda (per esempio, gruppo produttivo, unità di business) si aspetta.

MRP II, Manufacturing Resource Planning
Tutte le operazioni necessarie ad un sistema di pianificazione delle risorse, utilizzate nell'ambito processo di produzione. Il ritorno dell'informazione dal basso verso l'alto consente l'aggiornamento ed il mantenimento di un alto grado di affidabilità di consegna della merce nelle date stabilite.

MRP, Materials Requirement Planning
Pianificazione delle distribuzione di materie prime e semilavorati tra le diverse fasi del ciclo produttivo.

MSE, Mean Square Error
Errore quadratico medio, dato dal rapporto tra la sommatoria dei quadrati degli errori di previsione e il numero di periodi considerati n. Questa grandezza fornisce informazioni simili allo SDE.

MTO, Make To Order
Produzione su ordine cliente, evasione ordine direttamente dalla fabbrica.

MTO, Multimodal Transport Operator
"spedizioniere che con un'unica offerta commerciale completa offre servizi di trasporto ""porta a porta"" utilizzando qualsiasi modo di trasporto (terrestre, marittimo, aereo) nel modo più consono; l'attività viene svolta mediante veicoli di proprietà o di terzi, integrando le varie fasi del trasporto e le differenti modalità in un unico flusso, che generalmente può coprire, direttamente o indirettamente, anche uno o più continenti."

MTS, Make To Stock
Produzione per il magazzino, evasione ordini clienti dalla disponibilità di prodotti a magazzino.

Multi Tank Container
Contenitore progettato per gestire due o più serbatoi separati per liquidi.  

Narrow Band
Segnali a cui è assegnata una porzione di banda limitata. Appartengono a questa categoria i segnali radio convenzionali.

Nave cellulare
Navi che caricano scatole.

Nave convenzionale
Navi che possono caricare di tutto.

Navi bulk
Navi specializzate nel trasporto di rinfuse in polvere.

Navi Feeder
Attributo di quelle navi porta-contenitori, aventi stazza limitata, che effettuano il trasporto tra grandi porti di transhipment (hub) e porti di distribuzione per l'entroterra.

Net Tare Weight
Peso di un contenitore vuoto escludendo il peso della merce in esso contenuto.  

Net Weight
Peso della merce senza qualsiasi involucro immediato; per esempio, il peso del contenuto di una lattina di coca senza considerare il peso della lattina.  

Nolo (Freight)
Ammontare di denaro dovuto per il trasporto di merce, che può essere pagato sia in partenza che all'arrivo.

Nominated Carrier Scheme
Specifiche dei punti di vendita che dicono ai fornitori quali trasportatori dovrebbero essere utilizzati per trasportare la merce nei loro centri distributivi.

Non-Dumping Certificate
Documento richiesto da alcuni Paesi contro la vendita sottocosto di certi tipi di merce o prodotti.  

Nose-in
Aereo all cargo (freighter) che può essere caricato dalla parte anteriore (naso).

Ocean Bill of Lading
Contratto di trasporto tra uno spedizioniere ed un armatore. Dimostra anche ricevuta del carico per l'armatore. 

On Board
Notazione su una polizza di carico che attesta l’avvenuto carico della merce a bordo.

On Deck
Notazione su una polizza di carico che attesta lo stivaggio della merce sul ponte aperto della nave.

Open access
Parte della direttiva CE 91/440 che permette ad operatori su ferrovia (sotto certe condizioni) di accedere alla rete ferroviaria d'altri paesi membri CE.

Open Top Container
Contenitore dotato di tetto rimovibile solido o di tela cerata così da poter essere caricato o scaricato dall’alto.

Order Planning
La pianificazione dell’esecuzione d'ordine su periodi successivi, dati i tempi di consegna concordati per gli ordini e, per le varie operazioni che devono essere effettuate per ciascun ordine e per le risorse disponibili e/o richieste.

Order Processing
Serie di attività volte al processamento di un ordine.

Ordine
Disposizione indirizzata ad un fornitore, mediante supporto cartaceo o elettronico, per la richiesta di un determinato quantitativo di uno o più prodotti sulla quale vengono richiamate le modalità commerciali precedentemente concordate.

Outbound Consolidation (Break-Bulk)
Consolidamento di molte piccole spedizioni per diversi clienti in un caricamento più grande. Inviato ad un'ubicazione vicino ai clienti; quindi le piccole spedizioni sono distribuite ai clienti.  

Outbound Logistics
Processo riferito al movimento e stoccaggio di prodotti dalla fine della linea di produzione all'utente finale.  

Outsourcing Logistico
Accordo in base al quale una società esterna ritira la merce prodotta dagli stabilimenti del cliente, la immagazzina e la invia direttamente nei punti vendita o presso i clienti finali indicati dal cliente, occupandosi di tutti gli aspetti, amministrativi.

Overpanamax o post-panamax
"Classe di navi porta-contenitori aventi dimensioni superiori alle navi di categoria ""Panamax""."

Pallet
Piattaforma, in genere di legno, su cui sono impilati i colli per facilitare le operazioni di carico, scarico, e magazzinaggio. Può essere a due a quattro vie, secondo le possibilità di essere inforcato su due lati o su tutti e quattro.

Panamax
Classe di navi con dimensioni inferiori ai limiti dimensionali imposti dalle conche del Canale di Panama (massima lunghezza di 295 m, larghezza di 32.25 m, pescaggio di 13.50 m). Nel senso della larghezza, ciò corrisponde ad un carico massimo di 13 file di contenitori. Si tratta di navi con capacità massima di stivaggio dell'ordine di 2500-3500 TEU.

Part Number
Identificazione univoca allocata ad una parte specifica dal produttore o dall'utente della parte.  

Parti di ricambio (Spares Parts)
Componenti o parti, consumabili o riparabili, della nota associata del materiale usato per mantenere o riparare i macchinari e gli strumenti.

Pedana mobile
Struttura metallica basculante, alloggiata in un’apposita fossa che consente di raccordare la superficie della banchina con il pianale di carico degli automezzi, compensando gli eventuali dislivelli e permettendo il transito dei mezzi di movimentazione

Percorso critico
Serie delle attività sequenziali in una rete d'attività, la cui somma delle durate determina il momento della consegna del risultato.

Periodo fisso di riordino (Metodo)
Modello di gestione delle scorte secondo cui gli ordini di rifornimento vengono emessi a intervalli temporali fissi T e in cui viene riordinato un quantitativo tale da ristabilire un livello di disponibilità prefissato che consente di coprire la domanda nell'intero periodo.

Piattaforma di raccolta/distribuzione
Infrastruttura analoga a city Logistics ma di dimensioni adatte ad un agglomerato urbano.

Piattaforma logistica
La sua definizione corrisponde, secondo UN/ECE, a quella di interporto. Trattasi di infrastruttura di concezione tipicamente francese, simile nelle dimensioni e nelle funzioni all’interporto, con maggiore vocazione per le operazioni logistiche. Indica genericamente anche un centro di distribuzione di imprese manifatturiere multinazionali che si situa almeno a livello nazionale, se non internazionale o continentale.

Picking
Prelievo selettivo di una UdC da un'UdC di ordine superiore per allestire ordine, ad esempio di singoli articoli da scaffali o da contenitori.  Zone picking: sistema di picking ripartito in zone presidiate da operatori diversi che ha l'obiettivo primario di ridurre i percorsi e conseguentemente i tempi di prelievo. Zone dedicate (class based storage): logica di allocazione fisica delle UdC secondo cui l'area di stoccaggio è divisa in zone, ad ogni zona è dedicata una classe di articoli predeterminata. Traversal (Percorso): modalità di percorrenza dell'area di picking secondo cui l'operatore entra nei corridoi in cui deve effettuare i prelievi e li percorre interamente, uscendo dalla parte opposta rispetto a quella di entrata. Return (Percorso): modalità di percorrenza dell'area di picking secondo cui l'operatore entra nei corridoi in cui deve effettuare i prelievi e percorre ciascun corridoio fino alla posizione di prelievo più lontana, ritorna indietro ed esce sul medesimo corridoio di collegamento da cui è entrato. Mid Point Return (Percorso): modalità di percorrenza dell'area di picking secondo cui questa viene divisa in due parti, tagliando a metà i corridoi di lavoro. In ciascuna parte l'operatore effettua i prelievi con percorsi di tipo return. La missione viene completata da due percorsi di tipo traversal, che vengono effettuati nel primo corridoio da visitare a sinistra e nell'ultimo da visitare a destra, rispetto al fronte di I/O. Order Picking: modalità di prelievo in cui la missione dei singoli operatori consiste nell'evasione di un ordine completo o di una frazione d'ordine. Batch Picking: modalità di picking in cui la missione dei singoli operatore di picking consiste nell'evasione di un lotto di ordini completi o di un lotto di frazioni di ordini.

Picking List
Lista di prelievo dei colli di merce volta all’allestimento di un ordine.

Pinze di sollevamento (piggyback)
Bracci con azionamento idraulico montati su spreader ed adatti al sollevamento delle unità di trasporto intermodale del trasporto combinato strada-rotaia dotate di apposita presa per pinze (semirimorchi e casse mobili).

Planner
Svolge la funzione di gestire le scorte di uno o più Cedi, e risponde del relativo livello e del servizio ai punti di vendita, nell’osservanza dei parametri previsti a budget.

Port of Call
Porto dove una nave scarica o riceve traffico.  

Portainer
Gru per banchina, scorrevole su rotaia, atta al carico e scarico di container tra terra e bordo nave.

Porto assegnato
Clausola del contratto di compravendita che assegna al destinatario l'onere del pagamento delle spese di trasporto al vettore.

Porto di transhipment (trasbordo)
Area portuale dove è possibile l'ormeggio, il carico, lo scarico di grosse navi porta-contenitori, aventi di regola rotte transoceaniche, ubicata in prossimità degli itinerari preferenziali delle navi e da/per la quale il traffico defluisca/affluisca verso altri porti con navi più piccole (navi feeder) o via ferrovia da/per gli inland terminalo o via strada da/per la destinazione finale.

Porto Franco
Clausola del contratto di compravendita che esonera il destinatario dal pagamento delle spese di trasporto al vettore.

POS, Point Of Sale
Punto vendita.

Posti condivisi (shared storage)
Logica di allocazione fisica delle UdC secondo cui qualunque articolo può occupare qualunque postazione di stoccaggio.

Posti dedicati (dedicated storage)
Logica di allocazione fisica delle UdC secondo cui ad ogni articolo vengono assegnate delle postazioni di stoccaggio fisse.

Posto mercato
Superficie destinata alla merce da spedire ad un punto di vendita all’interno di una piattaforma.

Postponement Principle
Principio del differimento. Collocare all'interno del ciclo produttivo il più in fondo possibile il punto di disaccoppiamento tra la gestione su previsione e la gestione su ordini, in modo da poter differenziare il più tardi possibile i prodotti per riuscire a diminuire il lead time di consegna.

Pro Forma Invoice
Fattura emessa dal fornitore prima di una spedizione, che informa l'acquirente dei generi e delle quantità di merce da inviare, il loro valore e le loro specifiche (peso, dimensione, ecc).

Procurement
Termine inglese per indicare le politiche di fornitura. Il processo volto ad ottenere merce, servizi o funzioni da fornitore con quantità e qualità corrette.

Production Lead Time
Tempo richiesto per produrre un bene dal momento della ricezione dell’ordine fino a quando l'elemento non è disponibile per essere impacchettato.  

Produttività
Numero di operazioni di un determinato genere, ad esempio prelievo di singoli colli, effettuate dagli addetti nel corso dell'unità di tempo, solitamente l'ora.

Produzione a lotti
Logica di produzione dove prodotti e componenti sono realizzati a lotti e dove ciascun lotto distinto consiste in un numero definito di prodotti o componenti uguali.

Produzione ciclica
Logica di produzione in cui prodotti differenti sono prodotti in una sequenza fissa che è ripetuta in modo regolare.

Prova del pagamento della fornitura
Documento bancario rilasciato da intermediari riconosciuti attestante che il pagamento corrispondente all'esportazione considerata è stato accreditato sul conto dell'esportatore, aperto presso di loro.

Pull (logica)
"Logica di gestione della filiera in cui il prodotto è ""tirato"" lungo il canale distributivo dal manifestarsi delle domanda. La produzione è regolata dalla domanda finale vista dal processo distributivo, quindi l'ingresso delle materie prime non è anticipato rispetto agli ordini."

Punti di vendita
Struttura per la distribuzione al pubblico di prodotti alimentari e non, ubicata all'interno, ai margini, e all'esterno dei centri abitati.

Punto fisso di riordino (Metodo)
Modello di gestione delle scorte basato su emissione dell'ordine quando la disponibilità è pari al punto fisso di riordino, OP (Order Point). Il lotto di rifornimento è costante e pari al lotto economico EOQ.

Puntualità di consegna
Capacità del fornitore di rispettare la finestra temporale (time window) o la data (due date) concordata per la consegna e/o in assenza di uno specifico accordo la capacità di rispettare il tempo di ciclo promesso/atteso.

Purchasing Lead Time
Durata di tempo tra la decisione di acquistare un elemento e la sua aggiunta effettiva in magazzino. 

Push (logica)
"Logica di gestione della filiera in cui il prodotto è ""spinto"" lungo il canale produtttivo-distributivo in base ai fabbisogni previsti. L'avanzamento della produzione è regolato sulla base della previsione dei fabbisogni del sistema distributivo e della sincronizzazione delle attività in cascata."

QFD, Quality Function Deployment
Tecnica di produzione che si concentra sul miglioramento della qualità e della comunicazione; tradurre necessità dei clienti in processi e prodotti effettivi.

QPS, Qualità Percepita del Servizio
Metodologia atta a valutare la qualità del servizio percepito che si articola nelle seguenti fasi: classificazione dei clienti per gruppi omogenei, individuazione degli indicatori esterni di servizio rilevanti per il cluster di clienti, elaborazione e somministrazione del questionario preliminare ad un gruppo di clienti rappresentativo e collaborativi, analisi delle risposte ed elaborazione del questionario definitivo, somministrazione all'intero campione, analisi delle risposte ed attribuzione dei valori numerici ai singoli giudizi e dei pesi agli indicatori.

QR, Quick Response
Strategia dove i partners di una supply chain lavorano insieme per rispondere più rapidamente alla domanda del consumatore. 

Quarantena
Limitazione messa su un'operazione per proteggere il pubblico da un rischio sanitario. Una nave può essere messa in quarantena in modo che non possa lasciare un punto protetto. Durante il periodo di quarantena, l'indicatore Q è alzato. 

Quarantine Stock
Scorta indisponibile per esigenze sanitarie.

Rampa Mobile
Attrezzatura che permette ad un veicolo stradale di salire o scendere da un vagone o da una nave con i propri mezzi.

Raw Material (Materie Prime)
Scorte e articoli acquistati dai fornitori, per essere immessi nel processo produttivo ed essere modificati o trasformati in prodotti finiti.

RDF, Regime Doganale Ferroviario
Regime tendente a semplificare e snellire il traffico ferroviario internazionale attraverso l'omologazione della lettera di vettura CIM con il documento di transito comunitario.

Reorder Costs (Costi di Riordino)
Costo totale di emissione di un ordine di ripetizione per un articolo, esternamente su un fornitore o per un prodotto interno. I costi possono includere elementi da coprire: la preparazione degli ordini, l'amministrazione, le spese generali di IT, ecc.

Repairable Period (Periodo di riparazione)
Tempo totale di fuori servizio, incluso il tempo del transito, dal momento in cui un componente riparabile diventa inabile all'uso fino al tempo in cui rientra in scorta ed è disponibile per un'ulteriore uso.

Reporting
Insieme di informazioni di tipo gabellare o grafico generate da un sistema Erp o da un programma gestionale.

Reverse Logistics
"Logistica inversa o ""di ritorno"". La gestione del ciclo logistico invertito, il riciclo e lo smaltimento degli imballaggi e dei prodotti dismessi a fine vita."

Rimorchio a pianale
Rimorchio o semirimorchio costituito dal solo telaio (pianale) ma fornito di tiranti così da permettere il carico di contenitori o “sacconi”.

Rimorchio Bimodale
Semirimorchio stradale dotato di sistema retrattile per consentire il montaggio di una coppia di carrelli ferroviari per trasporta su binari.

Rinfuse
Termine usato nel traffico internazionale per indicare le merci, di qualunque genere ed in qualunque stato fisico, portati in grandi quantità senza imballaggio.

Riserva operativa
Quantità di scorte che serve per fare fronte alle richieste dei punti di vendita tra una consegna dei fornitori e la successiva, che corrisponde in pratica alle vendite del periodo.

Riserva promozionale
Quantitativi di scorte particolari, utilizzate per fare fronte all’aumento delle uscite derivante dall’effettuazione di “promozioni” nei confron-ti dei consumatori. A deposito può essere ubicata insieme alla riserva operativa, oppure in posizione decentra.

Riserva strategica
Quantità di scorte che vengono solitamente acquistati per approfittare di condizioni commerciali particolarmente favorevoli, o per fare fronte a future previste indisponibilità del mercato.

RO-RO (Roll On – Roll Off)
Caricamento orizzontale di un veicolo dotato di ruote su altro mezzo di trasporto (nave, treno) utilizzando la trazione del veicolo stesso, se esiste o una trazione di servizio.

Roll-container
Struttura a gabbia in filo metallico, munita di ruote utilizzata per contenere la merce destinata ai punti di vendita, che in fase di prelievo viene posizionata sui transpallet, di solito in numero di due o di tre.

Rolling Road (Vagone Navetta)
Trasporto di veicoli stradali completi su vagoni a pianale basso.

SA, Sistema Armonizzato delle Tariffe Doganali
Sigla che identifica una convenzione stipulata da molti Paesi in materia di armonizzazione delle tariffe doganali.

Sagome Ferroviarie di Carico
Limiti di ingombro che deve rispettare l'insieme vagone più UTI per inscriversi nel profilo delle opere (trafori, ponti, etc.) delle linee ferroviarie percorse.

SC, Suppy Chain
Insieme delle differenti attività, degli attori e delle infrastrutture, risorse e politiche operative che concorrono all'approvvigionamento di materie prime, alla trasformazione in semilavorati e prodotti finiti e alla distribuzione ai clienti.

Scalo
Stazione di smistamento o parte di impianto per lo più dedicato al servizio merci (scalo merci); ad attività di manovra; a sosta e deposito dei veicoli ferroviari.

Scartamento
Distanza tra i lati interni delle rotaie lungo una linea ferroviaria, generalmente pari a 1,435 m.

Scartamento Berna
Scartamento di carico più restrittivo o il minimo comune denominatore tra gli scartamenti ferroviari nell’Europa Continentale.

Schedulazione
Pianificazione dei tempi e delle precedenze nell’impiego di risorse materiali ed umane per un buon svolgimento del processo produttivo; è una delle fasi del processo di pianificazione. Fissa i tempi e l’ubicazione dei componenti affinché uomini e mezzi si organizzino nel migliore dei modi.

SCM, Supply Chain Management
Gestione della catena logistica integrata che riguarda tutte le attività e risorse associate alla gestione dei flussi di materiali e delle relative informazioni dai fornitori di materie prime sino ai consumatori dei prodotti finiti.

Scorta
Accumuli di materiali in attesa di un utilizzo futuro, ovvero tutti i beni tangibili, ad esclusione degli immobili, delle attrezzature, delle macchine, degli impianti e dei mezzi di trasporto acquisiti dall'impresa per lo svolgimento dl proprio business.

Scorta cuscinetto
Quantità di materie prime o semilavorati o prodotti finiti tenuta a stock in caso di discontinuità nelle forniture, per evitare le rotture di stock.

Scorte di ciclo
"Categoria di scorte che fa fronte alle discontinuità fra i processi di alimentazione e quelli di prelievo quando la produzione è anticipata rispetto ai consumi oppure quando, pur essendo ""in fase"" coi consumi, i ritmi di rifornimento del deposito sono diversi da quelli di prelievo."

Scorte di sicurezza (Safety Stock)
"Quantità di scorte tenute per proteggersi contro le differenze tra il consumo previsto e il consumo reale, e tra i tempi di consegna previsti e quelli reali, per proteggersi quindi contro gli ""stockout"" durante il ciclo di rifornimento."

SDE, Standard Deviation of Errors
Deviazione standard degli errori, data dalla radice del rapporto tra la sommatoria dei quadrati degli errori di previsione e il numero di periodi considerati n. E' una grandezza fondamentale per il dimensionamento delle scorte di sicurezza dal momento più è accurata la previsione della domanda, più lo SDE è piccolo e più le scorte di sicurezza sono basse.

Sella di lancio
"Stazione presso la quale viene effettuato lo smistamento dei singoli carri ferroviari in seguito alla scomposizione di un convoglio in ""tagli"", costituiti da uno, due o tre carri; dopo averne sbloccati i freni, i singoli tagli vengono lanciati o lasciati avanzare per gravità dalla sommità della sella, avente un dislivello di pochi metri, verso i binari al fine di comporre nuovi treni in base alla loro destinazione."

Semirimorchio (semitrailer)
Veicolo senza motore atto ad essere accoppiato ad un trattore per formare un auto articolato. I semirimorchi adatti al trasporto combinato strada-rotaia devono essere specificamente attrezzati allo scopo.

Semirimorchio bimodale strada-rotaia
Semirimorchio stradale atto a circolare sulle linee ferroviarie senza il supporto di un carro; dopo aver sollevato il semirimorchio, le estremità vengono collocate su due carrelli ferroviari, per la formazione di treni completi.

Serie storica
Sequenza di valori della domanda D1, D2, D3 …, assunti da una grandezza misurabile (numero di ordini, Kg, litri…) e osservati in corrispondenza di specifici intervalli temporali di norma equidistanti (giorni, settimane, mesi…).

Servizio al Cliente
vedi Customer Service

Servizio di Linea
Termine del trasporto marittimo con cui si indica un servizio continuativo e regolare con porti di scalo, date di arrivo e partenza programmate e pubblicate anticipatamente.

Shelf Life
Tempo di massimo che un articolo può essere immagazzinato prima dell'uso.

Shrinkage
Calo delle quantità inventariali nel tempo dovute a perdita o furto.

Shuttle
Treno intermodale a composizione bloccata, adatto alle lunghe percorrenze; si tratta di treni mediamente composti da 20-25 carri, fino ad un massimo di 35, laddove le linee ferroviarie ed il materiale di trazione lo consentano.  Viaggiano senza soste intermedie tra due scali alla velocità di 120 km./h.

Simulazione
Sistema per determinare teoricamente, utilizzando limitati campioni di dati, il costo, lo sviluppo o l’operatività di una struttura, di una procedura o di altro. Possono essere utilizzati modelli matematici più o meno sofisticati oppure i fogli elettroni.

Sistema dipendente
Logica di allocazione delle scorte di sicurezza in una rete distributiva a due livelli secondo cui le SS sono tutte stoccate nei depositi periferici.

Sistema distributivo
Insieme delle risorse e delle strutture, aziendali ed extra-aziendali, mediante le quali i beni ed i relativi servizi vengono venduti e trasferiti ai clienti. Comprende sia il canale commerciale riguardante il flusso monetario, sia il canale logistico, riguardante il flusso fisico della merce

Sistema indipendente
Logica di allocazione delle scorte di sicurezza in una rete distributiva a due livelli secondo cui le SS sono tutte stoccate in parte nei depositi periferici e in parte nel deposito centrale.

SKU, Stock Keeping Unit
Unità minima indivisibile di prodotto messo a stock.

Slot (Cella)
Volume occupato da un TEU/EVP su una nave o su un piazzale di stoccaggio o anche piano di carico occupato da un'unità di trasporto intermodale del trasporto combinato strada-rotaia.

Slot charter
Ripartizione delle capacità della stiva di una nave tra società opportunamente accordatesi.

Smistamento
Sistema di preparazione della merce, utilizzato nei depositi a transito che prevede l’immediata distribuzione della merce consegnata dai fornitori in apposite piazzole o “posti mercato” e la sua spedizione ai punti di vendita interessati.

Smorzamento esponenziale (Metodo)
Smorzamento semplice (Brown): modello matematico di previsione della domanda, noto anche come modello di smorzamento semplice, applicabile in assenza di trend e di stagionalità.                                                                       Smorzamento esponenziale (Holt): modello matematico di previsione delle domanda, basato sul principio dello smorzamento esponenziale, utilizzato per rielaborare serie storiche caratterizzate dalla presenza di trend e per domande non stagionali o preventivamente destagionalizzate. Smorzamento esponenziale (Winters): Modello matematico di previsione delle domanda, basato sul principio dello smorzamento esponenziale, applicabile direttamente ai dati della serie storica della domanda, in presenza di trend e stagionalità.

Sorting
Operazione di smistamento in cui gli articoli prelevati sono suddivisi in base alla loro destinazione (cliente, zona geografica).     Contestuale al prelievo: il sorting avviene in contemporanea col prelievo mediante la deposizione degli oggetti in contenitori distinti a seconda della destinazione. Differito: il sorting avviene in una seconda fase, dopo aver terminato l'operazione di prelievo di tutti gli oggetti necessari per evadere gli ordini. Può essere manuale o automatizzato tramite l'utilizzo di nastri trasportatori.

Spazi Doganali
Tutti i locali in cui funziona un qualsiasi servizio doganale e tutte le aeree sulle quali la dogana esercita permanente o temporaneamente la vigilanza ed il controllo (anche stabilimenti industriali, magazzini di spedizionieri dove si trovano funzionari.

Spedizioni
Quantità identificabile di merci (pronte ad essere) inviate da un mittente ad un destinatario tramite uno o più modi di trasporto e specificato in un singolo documento di trasporto.

Spedizioniere
Operatore del trasporto la cui funzione principale è l'organizzazione del trasporto nazionale o internazionale in tal caso con accluse pratiche doganali per conto di un cliente. Lo spedizioniere utilizza veicoli di proprietà (spedizioniere vettore) o di terzi, può effettuare operazioni di groupage e può occuparsi delle attività accessorie (per esempio, imballo).

Spedizioniere Doganale
Persona fisica, iscritta in apposito albo, abilitata alla professione di rappresentanza di terzi nei confronti della dogana.

Spread Spectrum
"Segnali ""distribuiti"" (spread) su una porzione di banda più larga rispetto a quella del segnale informazione. Quest' operazione rende il segnale simile al rumore (noise-like) consentendo una maggiore resistenza all'interferenza."

Spreader
Attrezzatura meccanica collegata, nella sua parte superiore, al gancio di un mezzo di sollevamento e movimentazione (gru) ed adatta ad essere vincolata in modo temporaneo, nella sua parte superiore, ad un container mediante twistlock oppure ad un'unità di trasporto intermodale strada-rotaia mediante pinze. La corsa delle ganasce che costituiscono lo spreader è atta a consentire l'adattamento della presa alle diverse lunghezze dei container.

SSS, Short Sea Shipping
Trasporto marittimo a breve distanza.

Stacking
Sovrapposizione di unità di caricamento o unità di trasporto intermodali.

Staging
Riferito al trasporto aereo, stazionamento obbligatorio di 24 ore, per ragioni di sicurezza, della spedizione nei magazzini dello spedizioniere o di persona di sua fiducia.

Stivaggio
Posizionamento e messa al sicuro di un carico, o di contenitori a bordo o su un mezzo di trasporto o dentro un contenitore.

Stoccaggio
Attività di messa a magazzino di materiali o lo stato di presenza a magazzino. Talvolta il termine è usato come sinonimo di magazzinaggio.

Stock Analysis
Processo di analisi delle scorte e del modello di gestione  al fine di segnalare le  differenze rispetto alle norme di azione.

Stock Out
Rottura di scorta. Quando a fronte di un ordine per un articolo in giacenza c'è una scorta insufficiente a soddisfare la domanda.

Stripping/Devanning
Scarico di un carico da un’unità di trasporto intermodale (UTI).

Stuffing/Vanning
Introduzione di un carico in un’unità di trasporto intermodale (UTI).

T 5
Documento regolamentato dalle Disposizioni di applicazione del Codice Doganale Comunitario ed ha il fine di controllare l'utilizzazione e la destinazione di un prodotto.

Tara
Peso dell'unità di carico o del veicolo senza carico.

Targhe di codifica
Targhe che riportano l'identificazione della unità di carico e tutte le informazioni utili per il suo impiego.

Taric
Sistema specifico di classificazione delle merci interamente numerico. E' adottato da tutti i paesi membri ed è obbligatorio. Con il Taric le merci sono identificate con un codice a 10 cifre, al quale corrisponde un aliquota daziaria.

Terminale di cassa
Apparecchiatura a lettura ottica, utilizzata nei punti di vendita per registrare i prodotti acquistati dai clienti e per rilasciare il relativo scontrino. Viene detta anche “POS”.

Terminale Intermodale
Il luogo equipaggiato per il cambio di modalità ed il deposito delle unità di trasporto intermodale. Si tratta quindi di un'area per il cambio di modalità di trasporto e per il deposito delle unità di trasporto intermodale, generalmente senza magazzini salvo per esigenze di servizio.

Terminalista
Società che si incarica della gestione del carico e scarico delle navi. Anche: TO, Terminal Operator.

Termine di Consegna
Tutte le condizioni concordate tra spedizioniere e cliente riguardo alla consegna di merci e/o servizi.

Termine di Spedizione
Tutte le condizioni concordate (o  da concordarsi) tra un vettore ed uno spedizioniere/destinatario riguardo al tipo di spedizione ed agli addebiti dovuti al vettore e se sono prepagati o se devono essere raccolti.

Territorio Doganale Comunitario
Territorio soggiacente alla applicazione del Codice Doganale Comunitario, non coincidente con la somma dei territori su cui esercitano la sovranità gli Stati membri essendo infatti previste esclusioni di zone appartenenti ai vari territori nazionali.

TEU, Twenty feet Equivalent Unit
Unità equivalente da 20' (6,10 m.). Unità di misura standard corrispondente ad un container con lunghezza pari a 20', utilizzata per esprimere un numero di container di differente lunghezza atta a descrivere la capacità di una nave o di un terminale.

Tilt
Telone leggero che avvolge il telaio di un “saccone” o copre un rimorchio aperto.

TIR
Transport Internationaux Routiers. Trasporti internazionali su strada.

TKM, Tonnellata-Km
Percorso di una tonnellata per un chilometro.

Total Lead-Time
Tempo totale tra la decisione di emettere un ordine di rifornimento fino alla sua disponibilità per uso. E' la somma delle fasi di Order Lead-Time, Purchasing Lead-Time, Transit Time e Goods Inward Lead-time per un ordine di rifornimento.

Tracciabilità
L'identificazione della merce e dei materiali usati nella fabbricazione o nel processo produttivo in modo da evidenziare il legame dei materiali con il lotto di produzione e di rintracciare in caso di difetti susseguenti.                                                        Tracing: tracciamento, inteso come verifica continuativa o su richiesta della posizione di un veicolo, di un'unità di trasporto o di merce in genere. Tracking: indicazione di un percorso per un veicolo, un'unità di trasporto o per merce in genere.

Tracking and Tracing
Monitoraggio delle merci. Il primo termine tende ad identificarle in transito, mentre il secondo riguarda il momento dell'arrivo a destinazione.

Traino Alternativo
Situazione in cui la motrice di un’impresa di trasporto traina il rimorchio di un'altra azienda.

Transhipment (trasbordo)
Trasferimento di merce o di unità di trasporto intermodale da un mezzo di trasporto ad un altro; termine invalso per indicare il processo di trasporto nel corso del quale grandi navi porta-contenitori, aventi tipicamente rotte transoceaniche, approdano in un numero ridotto di grandi porti opportunamente attrezzati e collocati in posizioni prossime alla rotta preferenziale per scaricare e caricare grossi lotti di container; questi vengono successivamente trasportati da altre navi porta-contenitori (navi feeder), di dimensioni più contenute, verso altri porti, in posizioni economicamente od operativamente adatte per il successivo inoltro terrestre verso la destinazione finale.

Transit point
Aree e depositi dove i flussi di merce provenienti da diverse origini transitano, senza deposito, per essere indirizzati a diverse destinazioni.

Transit Time
Tempo necessario per muovere le merci fisicamente tra diverse fasi della supply chain o lateralmente ad un altro impianto.

Transito Comunitario Esterno (T 1)
Termine che identifica il movimento delle merci che non sono originarie o in libera pratica nella Comunità: merci di paesi terzi che non sono state nazionalizzate in uno degli Stati membri oppure che debbono attraversare il territorio della Ce.

Transpallet
"Mezzo di movimentazione interna con o senza motore elettrico utilizzato per il prelievo, che può trasportare contemporaneamente uno o due gabbiati oppure due o tre roll container, a seconda che sia dotato di ""forca corta"" oppure di ""forca lunga""."

Transroulage
Trasporto combinato terra/mare.

Transtainer
Gru a portale atta alla movimentazione di unità di trasporto inter-modali.

Trasbordo
Nel trasporto: l’azione per cui le merci sono trasferite da un mezzo di trasporto ad un altro durante il corso di un’operazione di trasporto.

Trasloelevatore
Mezzo di movimentazione interna a motore elettrico, con forche ruotanti e guide laterali a terra che ne garantiscono la direzione, in grado di sollevare carichi a grandi altezze. Viene utilizzato quasi esclusivamente nei depositi automatici e/o a stoccaggio.

Trasporto a carico completo
Tipologia di trasporto effettuato dal punto di carico al punto di scarico della merce senza rottura del carico stesso, utilizzando la capacità di trasporto del veicolo o dell'unità di trasporto intermodale, per un unico cliente (o per un unico operatore di groupage).

Trasporto Combinato
Il trasporto intermodale, in cui la maggior parte del tragitto si effettua per ferrovia, vie navigabili o per mare, mentre i percorsi iniziali e/o terminali, i più corti possibili, sono realizzati su strada. In modo più esteso: trasporto intermodale, nel quale l'autocarro, il rimorchio o il semirimorchio con o senza veicolo trattore, la cassa mobile o il container effettuano la parte iniziale o terminale del tragitto, la più corta possibile, su strada e la parte intermedia prevalente del tragitto su ferrovia o via mare o vie navigabili. Trasporto combinato ferrovia-mare (rail-sea transport): trasporto combinato che coinvolge le modalità ferroviaria e marittima. Trasporto combinato strada-mare (sea-road transport): trasporto combinato che coinvolge le modalità stradale e marittima. Trasporto combinato strada-rotaia (rail-road transport): trasporto combinato che coinvolge le modalità stradale e ferroviaria. Trasporto con Vettore: il servizio di trasporto terrestre che è offerto dal vettore sotto termini e condizioni della tariffa e del relativo documento di trasporto. Trasporto Accompagnato: il trasporto di veicoli stradali completi mediante un altro mezzo di trasporto (per esempio, traghetto o treno) accompagnato dall’autista. In questo trasporto viene caricato (su nave o treno) il trattore ed il rimorchio. Trasporto Bimodale: il trasporto di merci tramite due modalità, in genere strada e ferrovia.

Trasporto intermodale
Il trasferimento di merce mediante una medesima unità di caricamento o un medesimo veicolo stradale utilizzando due o più modi di trasporto e senza la manipolazione della merce stessa. Altrimenti: utilizzo di diversi modi di trasporto in sequenza nel quale la merce è stivata in un’unità di trasporto intermodale ed il cambio modale avviene con il trasferimento di quest’unità senza manipolazione della merce; attraverso l'intermodalità si realizza nel trasporto merci l'integrazione fisica ed operativa dei vari modi di trasporto al punto che il trasporto stesso diviene un'unica prestazione dall'origine fino alla destinazione, in una visione globale del trasferimento delle merci [Ministero dei Trasporti e della Navigazione, 1996].

Trasporto multimodale (Multimodal Transport)
Utilizzo di almeno due differenti modi di trasporto in sequenza nel quale il cambio modale avviene con la manipolazione della merce.

Trasporto Non Accompagnato
Trasporto di veicoli stradali o di loro parti su di un'altra modalità, senza la presenza del conducente.

Trasporto primario
Trasporto punto a punto, su lunghe percorrenze, in cui i mezzi viaggiano a carico completo e in cui i tempi di viaggio sono rilevanti rispetto ai tempi fissi, quali quelli di carico/scarico, controlli e possibili attese.

Trasporto secondario
Trasporto riferito alla fase di distribuzione locale in aree urbane o in aree geografiche circoscritte, in cui i mezzi effettuano più fermate durante un solo viaggio e in cui i tempi fissi del giro di consegna sono confrontabili ai tempi variabili di viaggio.

TTPCP, Tassa sul traffico pesante commisurato alle prestazioni
"Tassa sul traffico pagante commisurato alle prestazioni. E' una tassa in vigore dal 2001 in Svizzera che consiste in un ""pedaggio"" chiesto ai veicoli commerciali proporzionale al peso e al chilometraggio effettuato in Svizzera."

Twistlock (Tiranti)
Perni girevoli, rotanti intorno al proprio asse, che vengono inseriti nei blocchi d'angolo delle unità di trasporto intermodale per movimentarle o accoppiarle tra loro; vengono montati su spreader, per il sollevamento di UTI, su veicoli ferroviari o stradali, per il fissaggio di UTI da trasportare ovvero, se doppi, sono utilizzabili per il bloccaggio di container adiacenti caricati sulle navi.

UDC, Unità di carico
Unità di riferimento in campo logistico di tre livelli, di cui il primo corrisponde al collo singolo, il secondo al bancale ed ai supporti similari, il terzo ai containers. Deve sempre essere utilizzata l’unità più alta per ogni situazione operativa specificata.

ULD, Unit Load Device
Nel trasporto aereo la merce viene quasi sempre unitizzata in contenitori chiamati ULD, alcuni di questi sono inforcabili, ma sono delle eccezioni, quindi le ULD vanno movimentate con attrezzature apposite.

Uncontainerized Cargo
Merce che non potendo essere trasportata in contenitori viene stivata su navi portacontenitori in modo tradizionale.

Upper deck
Di un aereo, ponte superiore destinato al carico delle merci.

UTI, lntermodal Transport Unit (Unità di Trasporto lntermodale)
I container, le casse mobili ed i semirimorchi adatti al trasporto intermodale.

Ventilazione
Sorting in cui lo smistamento della merce viene fatto da pallet a pallet.

Vettore di linea
Vettore che esercita un servizio regolare di collegamento fra due o più punti con frequenza prefissata, per cui pubblica un orario.

Vita Residua
Tempo che intercorre da un giorno determinato al giorno della scadenza indicato sulla confezione, la cui entità è inversamente proporzionale alla deperibilità del prodotto interessato.

VMI, Vendor Managed Inventory
Sistema attraverso il quale retailer spedisce le informazioni di scorta solo al fornitore, il quale calcola il fabbisogno richiesto e provvede al suo approvvigionamento.

Wireless Local Area Network
Sistema di comunicazione flessibile e implementabile nella sua estensione o alternativo, ad una rete fissa (Wired LAN) ottenuto tramite collegamento wireless.

WWW
"World Wide Web, ""grande ragnatela mondiale"". Servizio Internet che permette di stabilire collegamenti ipertestuali tra documenti memorizzati su computer connessi ad Internet, detti Web Server. In questo modo un utente durante la consultazione può saltare."

Zonafranca
Area dove le merci possono essere depositate senza oneri di imposte fino alla spedizione.

CONTACT US

Scriveteci una mail e vi risponderemo prima possibile.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?