Falco

falco-logo

Logistica RFID per la banda stagnata

Chi è

FALCO spa con sede a Miradolo Terme (Pavia), produce contenitori in banda stagnata per il settore alimentare e chimico. Azienda attiva nel settore imballaggi sino dai primi anni ’70, sviluppa un fatturato di circa 50 milioni di euro con poco meno di 200 dipendenti. Negli ultimi anni ha effettuato un piano di ingenti investimenti nel rinnovamento delle linee di produzione, al fine di incrementare qualità, flessibilità e diversificazione dell’offerta.

Obiettivi

La sede di Miradolo riunisce, in due stabilimenti di circa 30.000 mq complessivi, uffici, aree produttive e magazzini. La superficie dedicata alle aree di stoccaggio della materia prima e del prodotto finito è di circa 10.000 mq.
La capacità produttiva di Falco oscilla tra i 500 ed i 650 bancali quotidianamente prodotti e spediti attraverso circa 20 mezzi giornalmente caricati. Il magazzino prodotti finiti è gestito da 1 Capo Turno e 2 operatori per turno: i vari magazzini intermedi sono mediamente presidiati da 1 solo operatore per turno. L’esigenza era quella di abbattere i tempi di registrazione, finora completamente manuale, dei passaggi di merci tra i reparti ed ottenere un aggiornamento in real-time della situazione di tutti i magazzini; inoltre era necessario diminuire gli errori effettuati nel carico degli automezzi senza penalizzare i tempi di carico.

Le soluzioni realizzate

L’introduzione del WMS EasyStor e impianti basati su tecnologia RFId integrati con il sistema informatico aziendale sulla piattaforma AS400. Il WMS segue tutta la produzione e garantisce la tracciabilità di tutti i processi; il prodotto finito, al quale viene abbinata un’etichetta RFID, passa poi attraverso un varco RFid che riconosce l’etichetta e appone, con un applicatore Incas ICA TECH nella fermata immediatamente successiva, un’etichetta identificativa “parlante”, anch’essa in tecnologia RFId. A questo punto i bancali ottenuti vengono trasferiti al magazzino prodotto finito. Il WMS Easystor controlla anche la merce in uscita dal magazzino Falco che viene prelevata a fronte di specifiche richieste provenienti dal sistema Gestionale. E’ prevista una procedura di spunta automatica tramite varco RFid; il varco va attivato agendo su apposita procedura PC, su postazione disponibile nei pressi dell’area spedizioni: è sufficiente indicare la porta di uscita ed il codice della spedizione da controllare.

Conclusioni

L’introduzione del WMS EasyStor e l’esperienza di Incas nella realizzazione di impianti basati su tecnologia RFId ha consentito di abbattere i tempi di registrazione, prima completamente manuale, dei passaggi di merci tra i reparti, oltre ad ottenere un aggiornamento corretto e real-time della situazione di tutti i magazzini; i controlli automatici sulla correttezza dello spedito attraverso i varchi RFId hanno abbattuto drasticamente gli errori effettuati nel carico degli automezzi, sia in termini di inversione di codici, che di mancanza del prodotto, senza penalizzare i tempi di carico; l’integrazione con il sistema informatico aziendale è stata semplice e funzionale: è il WMS EasyStor che aggancia direttamente le tabelle di scambio dati sulla piattaforma AS400, riportando sempre in esse le informazioni di ritorno, il tutto attraverso task sempre attivi che garantiscono aggiornamenti in tempo reale.

APPROFONDISCI

CONTATTI

Non siamo online adesso. Ma puoi inviarci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

©  All Rights Reserved | INCAS S.p.A. S.U. | P.IVA 01264020023 | credits BIA network

Log in with your credentials

Forgot your details?